Wwe: Nxt del 08/09/2020

La puntata di Nxt inizia sorprendentemente con il botto, si inizia infatti con l’incontro per il titolo vacante di Nxt tra Adam Cole e Finn Balor.

Parte subito forte Balor che domina gran parte del match, finché Cole riesce però a reagire con un Basement Dropkick ed un Lariat che rende Balor momentaneamente dolorante ad una gamba.

Cole rifila un Superkick all’avversario poi prova la Panama Sunrise dal nulla ma Balor lo blocca tentando la sua 1916 ma il ginocchio non gli regge; Cole allora lo colpisce finalmente con la Panama Sunrise sul ginocchio ma Balor riesce a connettere la 1916 schienando l’avversaria e diventando il nuovo campione.

Velveteen Dream si libera in pochi secondi di AshanteTheeAdonis ma a fine match interviene Kushida che attacca brutalmente Dream chiudendolo in una Cross Armbar finché non vengono divisi dall’arbitro.

Dura poco anche il match tra Austin Theory ed il mastodontico Bronson Reed, con la vittoria di quest’ultimo con una Shadows over hell style 747 splash.

Killian Dain viene sconfitto da Roderick Strong grazie all’intervento di Bobby Fish in aiuto di quest’ultimo grazie ad una ginocchiata in rincorsa su Dain distratto.

Il Main Event vede Rhea Ripley avere la meglio nella gabbia su Mercedes Martinez, con quest’ultima che prende subito il controllo ma la Ripley prima reagisce e quasi va alla vittoria poi deve guardarsi anche dall’intromissione del manager della Martinez, Robert Stone, mentre sta cercando di ributtarlo fuori dalla cima della gabbia viene colpita con un Kendo Stick dalla Martinez, ma gli rifila una Riptide improvvisa e vince.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: