Connettiti con noi

Cagliari

Vlahovic e Dragowski vanno volare la Fiorentina.

Alessandro Gattulli

Pubblicata

su

Al Franchi la Fiorentina, che sta trovando certezze, ospita il Cagliari in crisi nera che non vince da novembre.

Primo tempo

Nel primo tempo la viola crea tante occasioni ma l’occasione più grande è sul piede di Joao Pedro che, al 36′, dopo aver subito fallo si presenta sul dischetto del rigore. Dagli 11 metri il brasiliano si fa però ipnotizzare da Dragowski che intuisce e para il pallone.

Al 38′ capitan Pezzella deve alzare bandiera bianca ed è costretto per infortunio ad uscire a lasciare posto a Martinez Quarta.

Secondo tempo

Nella ripresa le squadre si allungano e iniziano ad esserci più occasioni da una parte e dall’altra.

Al 66′ Cragno con un miracolo col piede salva il risultato sul tiro di Bonaventura ma poco dopo non può nulla sul gol di Vlahovic. Callejon, dopo un recupero di Martinez Quarta, trova puntuale in area il serbo che in spaccata gonfia la rete per il vantaggio viola. Prosegue il magic moment dell’attaccante della Fiorentina che trova il suo quarto gol nelle ultime 5 giornate.

I rossoblu si gettano all’attacco alla ricerca del pareggio ma, sulla più grande occasione sarda, ancora Dragowski è decisivo e col piede evita il gol.

La viola vola e il Cagliari sprofonda

La Fiorentina non si ferma e guadagna 3 punti fondamentali, che la proiettano fuori dalla zona pericolosa; tutt’altra sorte per i sardi che sembra abbiano dimenticato come si vince.

Tabellino

FIORENTINA (3-4-2-1): Dragowski; Milenkovic, Pezzella (38′ Martinez Quarta), Igor; Caceres (74′ Venuti), Amrabat, Pulgar, Biraghi; Callejon (82′ Borja Valero), Bonaventura; Vlahovic (82′ Kouamé).
A disposizione: Terracciano, Brancolini; Barreca, Montiel, Dalle Mura; Duncan, Krastev, Eysseric.
Allenatore: 
Cesare Prandelli.

CAGLIARI (4-2-3-1): Cragno; Pisacane (79′ Zappa), Walukiewicz, Godin, Lykogiannis; Marin, Oliva (86′ Tramoni); Sottil (86′ Cerri), Nainggolan (79′ Ounas), Joao Pedro; Simeone (79′ Pavoletti).
A disposizione: Aresti, Vicario; Tripaldelli, Boccia; Caligara, Pereiro.
Allenatore: 
Eusebio Di Francesco.

MARCATORI: 72′ Vlahovic (F).

AMMONITI: 53′ Oliva (C), 77′ Biraghi (F), 86′ Tramoni (C), 91′ Pavoletti (C).

ARBITRO: Giacomelli di Trieste.

Pagelle

DRAGOWSKI 8: C’è la sua firma su questa vittoria con il rigore parato e altri interventi decisivi, si sta rivelando un ottimo portiere.

VLAHOVIC 7: Mentre Pradè cerca una punta lui continua a segnare per dimostrare di meritare la maglia da titolare.

JOAO PEDRO 5,5: Pesa il rigore sbagliato ma sembra l’unico in grado di segnare tra gli uomini di Di Francesco

NAINGGOLAN 5: Da lui ti aspetti un guizzo o una giocata decisiva ma oggi ha fatto davvero troppo poco.

Continua A Leggere

Atalanta

Godin e Rugani ergono un muro, ma Muriel ci passa di fianco

Avatar

Pubblicata

su

CAGLIARI-ATALANTA

La partita

PRIMO TEMPO

Ritmi altissimi, ma difese superbamente in allerta. Così si può definire la prima frazione di gioco del match, che nonostante un clamoroso quasi autogol, evitato solo dal palo, il quale vieta il vantaggio rossoblu già al 2′ minuto, non regala altre emozioni.

L’Atalanta invano più volte tenta di perforare la corazza difensiva sarda, ma senza successo, tanto è vero che l’unica mezza occasione pericolosa nasce solamente sugli sviluppi di un calcio piazzato, con Dijmsiti che devia di testa senza trovare lo specchio della porta. Cagliari che al contrario punzecchia molto poco la retroguardia bergamasca, creando ancora meno di quanto non abbia fatto la rosa avversaria.

Squadre negl spogliatoi senza aver effettuato un sngolo tiro nello specchio.

SECONDO TEMPO

La ripresa è ben diversa. Dopo tre minuti, azione orizzontale del Cagliari, con Joao Pedro che tira, e un super Sutalo in scivolata devia il diagonale del brasiliano, evitando il gol agli uomini di DiFra. Subito dopo Nandez, da posizione molto defilata, tenta un tiro pretenzioso che mette in allerta Sportiello, ma senza essere particolarmente pericoloso.

Dal lato opposto, giusto Ilicic tira una punizione molle e facile per Cragno, segno di un’Atalanta che non sembra riuscire a superare le difficoltà del primo tempo, con Gasp che di fatto inserisce Muriel per lo stesso sloveno. Al 78 i bergamschi si fanno vedere, con Godin che devia un probabilissimo tiro gol di Maehle, e con Zapata che cinque minuti dopo scheggia la traversa di testa.

Al 90′ Muriel super-sub con una bordata appena dentro l’area trafigge Cragno, che poco può fare, e porta finalmente in vantaggio i bergamaschi.

All’ultimo minuto di recupero, poi, Rugani cade in area, l’arbitro fischia il rigore per la speranza pareggio, ma lo stesso direttore riguarando al Var, rettifica la sua decisione, decretando la vittoria atalantina.

Tabellino e pagelle

IL TABELLINO

Cagliari-Atalanta 0-1
Cagliari (3-4-2-1): Cragno 6; Walukiewicz6,5, Godin 7,5, Rugani 7; Zappa 6, Nandez 6, Marin 6,5 (41′ st Deiola), Lykogiannis 6; Nainggolan 5,5 (34′ st Duncan), Joao Pedro 6; Simeone 6 (34′ st Pavoletti).
Allenatore: Di Francesco
Atalanta (3-4-2-1): Sportiello 6; Palomino 6, Romero 6 , Djimsiti 6; Sutalo 7(17′ st Maehle), Pessina 5,5 (1′ st De Roon 6,5), Freuler 6, Gosens 6,5; Pasalic 5 (1′ st Miranchuk 5), Ilicic 6 (24′ st Muriel 7); Zapata 6,5(40′ st Malinovsky 6).
Allenatore: Gasperini
Arbitro: Piccinini
Marcatori: 45′ st Muriel (A)
Ammoniti: Walukiewicz (C), Romero (A), Rugani (C), Ilicic (A), Lykogiannis (C), De Roon (A)

Continua A Leggere

Cagliari

Lazio-Cagliari: Immobigol!

Alemanno Luca

Pubblicata

su

Lazio-Cagliari chiude questa domenica sportiva con la banda di Simone Inzaghi che trova l’ennesima vittoria consecutiva in Serie A. 3 punti che valgono l’aggancio in classifica ai danni della Roma al quinto posto e a -2 dal terzo posto della Juventus che deve recuperare ancora un match.

Sconfitta sarda che condanna per almeno ancora un turno la formazione di Eusebio Di Francesco alla zona retrocessione, 15 punti al diciottesimo posto con un Torino che lo precede di una solo lunghezza grazie al pareggio contro l’Atalanta.

Il Match

Partita equilibrata nel primo tempo dove la Lazio spreca qualche occasione e Cragno sbarra il vantaggio biancoceleste prima a Immobile, poi a Luis Alberto. La partita si sblocca nella seconda frazione di tempo grazie a Ciro Immobile che raccoglie l’assist di Milinkovic Savic.

Non sono mancate le occasioni degli ospiti che si rendono pericolosi nei secondi 45 minuti di gioco ma è bravo Pepe Reina a farsi trovare pronto tra i pali.

LAZIO-CAGLIARI 1-0

Marcatore: 61′ Immobile (L)

LAZIO (3-5-2): Reina 7; Musacchio 6.5 (82′ Parolo sv), Acerbi 7, Radu 6.5; Lazzari 6.5 (64′ Lulic 6.5), Milinkovic-Savic 7, Leiva 7 (82′ Escalante sv), Luis Alberto 6.5 (64′ Akpa Akpro 6.5 ), Marusic 6 ; Correa 6 (73′ Muriqi sv ), Immobile 7.5.

A disp.: Alia, G. Pereira, Hoedt, Fares, A. Pereira, Caicedo.

All.: Simone Inzaghi 7.

CAGLIARI (3-4-2-1): Cragno 7 ; Rugani 6 , Godin 6 , Walukiewicz 5.5 ; Zappa 5.5 (76′ Simeone 6 ), Nandez 6.5 , Marin 6 , Lykogiannis 5.5 (52′ Tripaldelli 6.5 ); Nainggolan 4 (84′ Pereiro sv), Joao Pedro 5; Pavoletti 5 (84′ Cerri sv ).

A disp.: Aresti, Vicario, Calabresi, Carboni, Asamoah, Tramoni. 

All.: Eusebio Di Francesco 5.5.

Arbitro: Massimiliano Irrati (sez. di Pistoia)

Assistenti: Pagliardini, Zingarelli

IV uomo: Prontera

V.A.R.: Banti

A.V.A.R.: Cecconi

NOTE. Ammoniti: 30′ Nandez (C), 82′ Joao Pedro (C), 86′ Parolo (L), 86′ Inzaghi (L)

Recupero: 0′ pt, 5′ st

Serie A TIM 2020-2021 | 21ª giornata

Domenica 7 febbraio 2021, ore 20:45

Stadio Olimpico di Roma

Continua A Leggere

Cagliari

Lazio – Cagliari: numeri e probabile formazione

Alemanno Luca

Pubblicata

su

Lazio-Cagliari sarà il 21esimo turno di Serie A dove i biancocelesti proveranno a continuare il cammino verso il posto Champions League. Attualmente a quota 37 punti con il Napoli al quinto posto, la Juventus ( con un match da recuperare) si trova a solo 2 lunghezze al quarto posto con la Roma terza a 40 punti. E proprio quest’ultime due squadre si affronteranno nella ventunesima giornata di campionato con la banda di Simone Inzaghi pronta all’impatto in caso di vittoria contro i sardi.

Ma se da una parte si combatte per la zona alta della classifica, per i rossoblù si tratterà di un match importante in chiave salvezza. La squadra di Di Francesco occupa attualmente la zona retrocessione con 15 punti al diciottesimo posto insieme al Torino. Una zona molto calda in questa parte di campionato dove il Crotone a 12 punti, il Parma a 13 puntano al sorpasso o almeno all’aggancio che valga un sospiro di sollievo. Ma in caso di 3 punti sardi, la rosa ospite ha puntato i fari nello specchietto dello spezia, attualmente sedicesimo a quota 18 punti.

Lazio-Cagliari i numeri nella storia

78 sono gli incontri tra le due compagini con una Lazio che ha trovato 41 vittorie, 21 sconfitte e 16 pareggi. 112 le reti biancocelesti nella storia del mach contro le 74 segnate dai sardi con Tommaso Rocchi capocannoniere a quota 8 reti e MIroslav Klose con 5 gol. Ciro Immobile proverà a prendere la testa della classifica che attualmente lo vede secondo a pari punti con Beppe Signori e Giorgio Chinaglia con 7 gol a testa.

Un Cagliari che non trova i 3 punti dal lontano 19 Maggio 2013 quando vinse in casa per 1-0 grazie al gol di Dessena al 75esimo minuto di gioco. Ma se andiamo ad analizzare il fattore campo, l’ultima volta che L’Olimpico Di Roma ha visto un Cagliari vittorioso, dobbiamo andae indietro al 28 Ottobre 2009 siglato al cinquantesimo minuto di gioco da Alessandro Matri.

69 invece sono i match giocati in Serie A tra le due compagini con 17 vittorie Sarde, 16 pareggi e 36 vittorie biancocelesti.

Nell’andata di questo campionato, la Lazio si impose per 2reti a zero in terra sarda con il primo gol stagionale di Manuel Lazzari grazie ad un assist dell’altro esterno Adam Marusic e Ciro Immobile con lo stesso assistman del primo gol.

Probabili formazioni Lazio-Cagliari

COME ARRIVA LA LAZIO – La prima squadra della capitale va alla caccia della sesta vittoria consecutiva in campionato dove solamente in Coppa Italia contro l’Atalanta ha toppato la vittoria che gli è costato il passaggio del turno. Simone Inzaghi dovrà fare a meno di Patric che ha rimediato la squalifica nella ventesima giornata di campionato con un cartellino giallo. Sarà Musacchio a prendere il suo posto con Acerbi e Radu a completare il terzetto ( ricordiamo Luiz Felipe fuori per almeno 40 giorni ). Sulle fasce si rivedono Marusic e Lazzari mentre al centrocampo ritroviamo Milinkovic Savic, Leiva e Luis Alberto. In cabina di regia offensiva ci dovrebbe essere la coppia consolidata composta da Immobile – Correa.

COME ARRIVA IL CAGLIARI – Eusebio Di Francesco, dovrà fare a meno di Duncan e Deiola e moplto probabilmente anche Asamoah e Rugani ancora fuori condizione. Il tecnico dovrebbe continuare con il suo modulo 4-3-2-1 con Walukiewicz (visti i problemi di Ceppitelli) insieme a Godin al centro della difesa davanti a Cragno. Zappa e Lykogiannis saranno gli esterni, con il trio Nández (di ritorno dalla squalifica), Nainggolan e Marin a centrocampo. Davanti la coppia formata da Pereiro (dopo il ko di Sottil) e Joao Pedro alle spalle di Simeone nel ruolo di centravanti.

Probabili Formazioni:

Lazio (3-5-2): Reina; Musacchio, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto, Marusic; Correa, Immobile. All. Inzaghi.

Cagliari (4-3-2-1): Cragno; Zappa, Ceppitelli, Godin, Lykogiannis; Nainggolan, Marin, Nandez; Joao Pedro, Pereiro; Simeone. All. Di Francesco.

Designazione Lazio-Cagliari

La 21ª giornata di Serie A TIM Lazio-Cagliari, in programma domenica 7 febbraio 2021 alle ore 20:45 allo Stadio Olimpico di Roma, sarà diretta dal signor Massimiliano Irrati (sez. di Pistoia).

Assistenti: Pagliardini – Zingarelli

IV uomo: Prontera

V.A.R.: Banti

A.V.A.R.: Cecconi

Il fischietto toscano ha già diretto la Lazio per ben 17 occasioni con un bilancio leggermente favorevole alla rosa biancoceleste con 8 vittorie, 6 sconfitte e 3 pareggi. L’ultimo incrocio tra il direttore e la rosa di Simone Inzaghi è datata il 24 Ottobre 2020 quando all’Olimpico di Roma, il Bologna di Sinisa Mihajlovic cadde per 2-1 . Inoltre lo stesso arbitro ha già diretto un Cagliari-Lazio al Sant’Elia il 16 Marzo 2014 con un secco 0-2 firmato da Senad Lulic e Keita Balde.

Dove vedere il Match

Lazio-Cagliari – Domenica, ore 20.45, stadio Olimpico
▪ Arbitra Massimiliano Irrati, della sezione di Pistoia
▪ Classifica: Lazio 37 punti, Cagliari 15 punti
▪ Diretta tv a cura di Sky

Continua A Leggere

Post In Tendenza