Connettiti con noi

Bologna

Serie A: Barrow sbrana il Parma

Edoardo Massetti

Pubblicata

su

Il Bologna di Mihajlovic risorge come la fenice proprio nel derby emiliano in quel di Parma.

I felsinei disintegrano i ducali con facilità e dopo appena mezz’ora sono già avanti di due gol grazie alla doppietta dell’ex Atalanta, Barrow che si sblocca dopo un lungo digiuno, entrambi gli assist sono frutto del rinato Sansone che sforna una strepitosa prestazione.

I padroni di casa provano in tutti i modi a recuperarla ma Skorupski non è mai seriamente impegnato e nei minuti di recupero Orsolini entrato nella ripresa trova il terzo gol che chiude la gara dopo aver sbagliato un gol facile in precedenza.

Parma che conferma così un trend negativo che comincia ad essere preoccupante, la penultima posizione è meritata e non si vede una reazione, come c’è stata invece con il Torino e con il Genoa, D’Aversa avrà tanto da lavorare per provare a salvarsi dalla serie cadetta.

Parma-Bologna 0-3

PARMA (3-4-3): Sepe 5.5; Bani 5 (1’ st Man 6), Bruno Alves 5, Osorio 5; Conti 6, Kurtic 6 (25’ st Mihaila 6), Brugman 5.5 (10’ st Cyprien 6), Gagliolo 5; Kucka 6 (37’ st Hernani), Cornelius 4.5 (10’ st Zirkzee 6), Gervinho 4.5.

A disposizione: Colombi, Grassi, Karamoh, Sohm, Zagaritis, Dierckx, Brunetta.

All: D’Aversa.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski 6.5; Tomiyasu 7, Soumaoro 6.5, Danilo 6.5, Dijks 6.5; Schouten 6.5 (44’ st Poli sv), Svanberg 6.5 (21’ st Dominguez 6); Skov Olsen 6.5 (22’ st Orsolini 6.5), Soriano 7, Sansone 7 (21’ st Vignato 6.5); Barrow 7.5 (37’ st Palacio sv).

A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Hickey, Mbaye, Baldursson, Antov, De Silvestri.

All: Mihajlovic.

Continua A Leggere

Bologna

Serie A: Inter in volata, a Bologna è 1-0.

Alessandro Gattulli

Pubblicata

su

L’Inter va a Bologna per sfruttare i passi falsi delle dirette inseguitrici e portarsi a +8 dalla seconda in attesa del recupero di mercoledì col Sassuolo.

Conte deve rinunciare a De Vrij, al suo posto Ranocchia, e conferma i soliti 11.

Mihajlović, con molti assenti, è costretto a schierare Ravaglia al posto di Skorupski, positivo al Covid.

Primo tempo

La prima grande occasione della partita è sui piedi di Soriano che, servito in area di rigore, non riesce a concludere bene.

L’Inter soffre per la prima mezz’ora il Bologna ma, con un guizzo di Bastoni, si porta in vantaggio. Il centrale ex Atalanta galoppa sulla sinistra e poi serve in mezzo Lukaku; Ravaglia para il primo tentativo di testa ma sul tap-in del belga non può nulla; 1-0 Inter.

Nerazzurri vicini anche al raddoppio con Ranocchia che, sugli sviluppi di un corner, va a centimetri dal gol.

Sul finire della prima frazione i padroni di casa vanno a un passo da rimettere il risultato in pareggio ma Soriano da pochi passi spreca ancora.

Secondo tempo

All’inizio del secondo tempo l’Inter è ancora vicina al 2-0 con Lautaro che stampa in pieno il palo.

Il Bologna le prova tutte per trovare il pareggio ma crea poco e i suoi giocatori offensivi faticano a rendersi pericolosi.

Finisce 2-0 al Dall’Ara e sono 9 vittorie consecutive per l’Inter che vede il tricolore più vicino.

Tabellino

BOLOGNA (4-2-3-1): Ravaglia; Tomiyasu (34′ De Silvestri), Danilo, Soumaoro, Dijks (80′ Juwara); Schouten, Dominguez (69′ Svanberg); Skov Olsen (80′ Orsolini), Soriano, Sansone (69′ Vignato); Barrow. A disposizione: Antov, Baldursson, Da Costa, Faragò, Poli. Allenatore: Mihajlovic.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Hakimi, Barella (91′ Vecino), Brozovic, Eriksen (61′ Gagliardini), Young (71′ Darmian); Lukaku, Lautaro Martinez (71′ Sanchez). A disposizione: Darmian, De Vrij, Padelli, Pinamonti, Radu, Sanchez, Sensi, Vidal. Allenatore: Conte.

ARBITRO: Giacomelli di Trieste.

MARCATORI: 30′ Lukaku (I).

NOTE: Ammoniti Soumaoro, De Silvestri, Vignato, Juwara (B); Ranocchia, Brozovic, Bastoni, Gagliardini (I). Recupero: 3′ – 3′.

Pagelle

Ranocchia 7: Nota di merito per il centrale italiano che si fa trovare pronto e sforna una prestazione di altissimo livello.

Lukaku 7: 20 in campionato e trascinatore assoluto di questa squadra.

Ravaglia 6,5: Anche lui si fa trovare pronto e gioca una grande partita.

Brozovic 5: Dopo una grande partita perde 2 palloni stupidi e si fa ammonire, salterà la prossima gara.

Continua A Leggere

Bologna

Sorbole, come gioca Barrow!

Paolo Palmeri

Pubblicata

su

BOLOGNA-SAMPDORIA

La partita

PRIMO TEMPO

Primo tempo all’insegna del cinismo per gli uomini di Mihajlovic, che trovano due gol sugli unici effettivi tiri in porta: il primo con Barrow, che servito dall’Highlander Palacio, segna di testa, sbloccando il risultato al 27′; il secondo con Svanberg che conclude in rete, a seguito di una percussione ed assist ancora di Barrow.

La Sampdoria d’altro canto ha creato di più in fase offensiva, rendendosi pericolosa soprattutto con il palo colpito da Thorsby al 4′, o con l’ottima conclusione di Damsgaard dai venti metri, deviato in corner. Tuttavia, i blucerchiati hanno segnato solamente una rete, quella del temporaneo pareggio firmata da Quagliarella.

SECONDO TEMPO

La ripresa inizia ancora positivamente per i liguri, che sfiorano in gol per ben due volte nei primo 10 minuti, prima con il solito Quagliarella e poi con Damsgaard, ma entrambi non inquadrano lo specchio della porta, sparando di poco a lato.

Audero inoltre si supera due volte evitando il gol del 3-1, prima su Palacio, e poi sul tap-in di Svanberg. Lo stesso Svanberg che pochi minuti dopo serve in area Soriano, il quale segna il nono gol stagionale in campionato per il terzo gol dei rossoblu.

Al Bologna viene pure annullato il quarto gol di Sansone, colto in posizione di fuorigioco, e la Samp non riesce a fare breccia nell’area di rigore dei padroni di casa, che si portano a casa dei meritati tre punti.

TABELLINO E PAGELLE

BOLOGNA-SAMPDORIA 3-1

BOLOGNA (4-2-3-1) – Skorupski 6,5; Tomiyasu 6 (46’ st De Silvestri s.v.), Danilo 6, Soumaoro 6, Dijks 6; Svanberg 7(38′ st Poli s.v.), Schouten 6,5 (23′ st Dominguez 6); Skov Olsen 5,5 (38′ Orsolini s.v.), Soriano 6,5, Barrow 7,5; Palacio 6,5 (23′ st Sansone 6).

SAMPDORIA (4-1-4-1)– Audero 6,5; Bereszynski 5, Ferrari 5 (27′ st Leris 6), Yoshida 5,5, Augello 5,5; Candreva 6, Thorsby 4,5, Ekdal 5,5, Jankto 5,5 (24′ st Gabbiadini 5,5); Damsgaard 6,5 (24′ st Ramirez 6), Quagliarella 7.

Marcatori: Barrow, Quagliarella, Svanberg, Soriano
Ammoniti: Palacio, Skov Olsen, Ferrari, Ramirez

Continua A Leggere

Bologna

Un Cagliari cinico affonda il Bologna e lotta per salvarsi

Avatar

Pubblicata

su

Al Cagliari, Leonardo Semplici sembra essere riuscito a realizzare una sorta di miracolo infilando la seconda vittoria consecutiva, con una partita precisa e cinica contro un Bologna che non gioca male ma che non riesce mai a recuperare il gol arrivato ancora nei primi frangenti di gara.

Il Cagliari riesce a concretizzare al 19’ quando Rugani svetta su tutti in area di rigore su cross dalla bandierina di Marin e non lascia scampo al portiere del Bologna Skorupski.

I dati della partita lasciano sicuramente capire che la partita ha girato molto sul filo della noia del gioco, poche azioni da gol e poche svettate che hanno permesso al Cagliari di controllare il risultato e di chiudere la seconda partita con un risultato positivo.

Curioso anche il fatto che il Cagliari ha segnato 3 gol nelle ultime due partite, tanti quanti quelli realizzati nelle 9 gare precedenti all’ingresso in panchina di Mister Semplici.

IL TABELLINO DI CAGLIARI-BOLOGNA 1-0

Cagliari (3-4-1-2): 
Cragno 6; Rugani 7 (1’ st Ceppitelli 6), Godin 6, Klavan 6; Nandez 6, Marin 6,5 (34’ st Deiola sv), Nainggolan 6, Duncan 6; Zappa 6,5 (37’ Asamoah sv); Simeone 5,5 (17’ st Pavoletti 6), Joao Pedro 6 (37’ st Cerri sv). A disp.: Aresti, Vicario, Tripaldelli, Calabresi, Pereiro, Walukiewicz, Carboni. All.: Semplici 7
Bologna (4-2-3-1): Skorupski 6; De Silvestri 5,5, Antov 5,5 (30’ st Medel 6), Soumaoro 6, Mbaye 5,5 (19’ Vignato 6); Dominguez 6 (32’ Schouten 6), Svanberg 5,5 (30’ st Palacio 6); Orsolini 5,5 (19’ st Skov Olsen 6), Soriano 5,5, Sansone 5,5; Barrow 5. A disp.: Da Costa, Ravaglia, Poli, Khailoti, Annan, Juwara. All.: Mihajlovic 5,5
Arbitro: Di Bello
Marcatori: 19’ Rugani (C)
Ammoniti: Nandez (C), Antov (B), Schouten (B), Cerri (C)
Note: all’88’ ammonito Mihajlovic, allenatore del Bologna

Continua A Leggere

Post In Tendenza