Connettiti con noi

Atalanta

Sassuolo-Atalanta 1-1: Gasperini regala lo scudetto all’Inter (E riapre la corsa champions)

Pubblicata

su

Nella partita più attesa della giornata l’Atalanta di Gasperini non riesce a superare il Sassuolo fermandosi ad un 1-1 che sa di beffa regalando la matematica certezza di tricolore all’Inter e togliendo forse delle certezze alla Dea.

Partita caratterizzata dall’espulsione diretta al minuto 22 di Gollini che è costretto a commettere fallo da ultimo uomo su Boga costringendo i suoi a giocare tutto il resto della partita in inferiorità numerica.

L’aritmetica non sembra però essere un problema per i bergamaschi che passano in vantaggio con il solito Gosens che scaglia un potentissimo sinistro da distanza ravvicinata.

Nel secondo tempo i neroverdi trovano il pareggio con Berardi su un calcio di rigore provocato da una spallata di Toloi su Traore. Mimmo è freddissimo e riporta il risultato in parità.

Il momento clue della partita arriva però al 77’ quando viene concesso un rigore all’Atalanta per un fallo di Marlon, punito anche con la seconda ammonizione, su Muriel; lo stesso colombiano si presenta sul dischetto, ma gli astri sembrano aver già puntato gli occhi su Piazza Duomo e Consigli neutralizza il tiro.

Pareggio che sa di beffa per la Dea che non riesce a staccarsi dalle inseguitrici per la corsa champions considerando il passo falso del Napoli contro il Cagliari e facendosi raggiungere da Juventus e Milan.

Continua A Leggere

Atalanta

We are back in Champions League! Il Milan doma l’Atalanta

Pubblicata

su

We are back in Champions League!

E’ la frase che tutti i tifosi rossoneri sentiranno rimbombare nelle orecchie per i prossimi mesi.

Il Milan è tornato in Champions League dopo 7 anni.

Mister Pioli è riuscito a riportare il club rossonero nella competizione maggiore ,dopo Allegri nessuno c’era più riuscito.

Grazie al trionfo per 2 a 0 in casa dell’Atalanta il Milan ritorna in Champions

L’uomo partita è stato senza ombra di dubbi Franck Kessiè che oltre a firmare una doppietta dagli 11 metri , si prende di diritto il posto come uno dei migliori centrocampisti del nostro campionato.

Per analizzare la partita , possiamo dire che il primo tempo da ambo le parti è stato poco entusiasmante eccetto l’ultima manciata di minuti quando Maehle dopo una scivolata da dietro ai danni di Theo Hernandez fa siglare l’1 a 0 del match.

Nel secondo tempo le occasioni si fanno più concrete anche per il club allenato da Gasperini ,che con uomini come Muriel e Zapata impensierisce spesso la porta difesa dal numero 99 del Milan.

Gli uomini di Pioli però tengono il gioco per tutti i 90′ minuti e al minuto 92′ un tocco di mano di Gosens fa siglare il 2 a 0 dei rossoneri. Da sottolineare l’espulsione di De Roon per un presunto pugno.

Il Milan allo scadere dei minuti si getta in campo con tutti i componenti della rosa (Pure gli infortunati) che tramite scelta tecnica di Pioli sono stati convocati per stare vicino alla squadra, e festeggia al 100%.

VOTI

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini 6; Toloi 6,5 (86′ Palomino 6), Romero 6, Djmsiti 5,5; Maehele 5 (79′ Pasalic 6), De Roon 5, Freuler 6 (87′ Miranchuk sv), Gosens 6; Malinovskyi 5 , Pessina 5,5 (45′ Muriel 7); Zapata 6.  

All: Gasperini 5,5

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma 6,5; Calabria 7, Kjaer 7, Tomori 7, Theo Hernandez 6,5; Bennacer 5 (61′ Meite 6), Kessie 9; Saelemaekers 6,5 (79′ Dalot 6), Brahim Diaz 7 (61′ Krunic 6), Calhanoglu 6; Leao 5,5 (79′ Mandzukic 6).  

All.: Pioli 9

Continua A Leggere

Atalanta

Atalanta-Benevento 2-0: Dea con un piede in Champions

Pubblicata

su

Vittoria sicura e da grande squadra quella della Dea sul proprio campo contro un Benevento sempre più indirizzato verso un ritorno in cadetteria.

Un gol per tempo per i nerazzurri che la sbloccano con il 22esimo gol stagionale di Luis Muriel in questa Serie A servito in maniera impeccabile dal solito Malinovskyi, vera arma in più dei bergamaschi in questo finale di stagione.

Nel secondo tempo i padroni di casa gestiscono senza forzare il ritmo di gioco e riuscendo anche a raddoppiare al 67’ con Pasalic.

Streghe che hanno dimostrato di non poter competere neanche sul piano dell’intensità nonostante la salvezza in bilico (e che ora sembra veramente utopia).
D’altro canto l’Atalanta si conferma meritatamente come la seconda forza del nostro campionato e si trova sempre più vicina alla terza storica qualificazione consecutiva alla Champions League.

Pagelle

Atalanta
Gollini: S.V.
Hateboer: 6.5
Romero: 7
Palomino: 6.5
Malinovskyi: 6.5 ( dal 59’ Pasalic 7)
De Roon: 6.5
Freuler: 6
Gosens: 5.5 ( dal 59’ Djimsiti 6)
Muriel: 7 (dal 66’ Miranchuk 6)
Pessina: 6 ( dal 59’ Ilicic 5.5)
Zapata: 6.5 ( dal 89’ Lammers S.V.)

Benevento
Montipó: 5.5
Tuia: 5.5
Glik: 5
Caldirola: 4
Barba: 5.5 (dal 73’ Depaoli 6)
Dabo: 6 (dal 85’ Tello S.V.)
Viola: 5 ( dal 58’ Ionita 5.5)
Hetemaj: 6 ( dal 73’ Depaoli 5.5)
Lapadula: 4.5
Improta: 5.5
Gaich: 5 ( dal 58’ Caprari 6)

Continua A Leggere

Atalanta

Atalanta-Benevento 2-0: Dea con un piede in Champions

Pubblicata

su

Vittoria sicura e da grande squadra quella della Dea sul proprio campo contro un Benevento sempre più indirizzato verso un ritorno in cadetteria.

Un gol per tempo per i nerazzurri che la sbloccano con il 22esimo gol stagionale di Luis Muriel in questa Serie A servito in maniera impeccabile dal solito Malinovskyi, vera arma in più dei bergamaschi in questo finale di stagione.

Nel secondo tempo i padroni di casa gestiscono senza forzare il ritmo di gioco e riuscendo anche a raddoppiare al 67’ con Pasalic.

Streghe che hanno dimostrato di non poter competere neanche sul piano dell’intensità nonostante la salvezza in bilico (e che ora sembra veramente utopia).
D’altro canto l’Atalanta si conferma meritatamente come la seconda forza del nostro campionato e si trova sempre più vicina alla terza storica qualificazione consecutiva alla Champions League.

Pagelle

Atalanta
Gollini: S.V.
Hateboer: 6.5
Romero: 7
Palomino: 6.5
Malinovskyi: 6.5 ( dal 59’ Pasalic 7)
De Roon: 6.5
Freuler: 6
Gosens: 5.5 ( dal 59’ Djimsiti 6)
Muriel: 7 (dal 66’ Miranchuk 6)
Pessina: 6 ( dal 59’ Ilicic 5.5)
Zapata: 6.5 ( dal 89’ Lammers S.V.)

Benevento
Montipó: 5.5
Tuia: 5.5
Glik: 5
Caldirola: 4
Barba: 5.5 (dal 73’ Depaoli 6)
Dabo: 6 (dal 85’ Tello S.V.)
Viola: 5 ( dal 58’ Ionita 5.5)
Hetemaj: 6 ( dal 73’ Depaoli 5.5)
Lapadula: 4.5
Improta: 5.5
Gaich: 5 ( dal 58’ Caprari 6)

Continua A Leggere

Post In Tendenza