Privacy Policy L’Inter rimonta il Parma e resta in scia di Juventus e Lazio - Ultime dallo Sport

L’Inter rimonta il Parma e resta in scia di Juventus e Lazio

La 28^ giornata di Serie A si conclude con Parma-Inter, i ducali schierano la formazione titolare con l’unica eccezione di Dermaku, chiamato a sostituire lo squalificato Iacoponi.

Sul fronte opposto il club meneghino deve sopperire alle tante assenze in mezzo al campo e alla squalifica di Skriniar, che ha costretto mister Conte, squalificato anche lui, a un ridimensionamento difensivo con le new entry Godin e D’Ambrosio.

La squadra di casa parte con lo sprint e si rende subito pericolosa con un’ottima triangolazione tra Kulusevski e Laurini che mettono davanti alla porta Gervinho che però spara al lato una sorta di rigore in movimento.

Nell’azione seguente però lo stesso ivoriano si fa perdonare, e dopo una bella apertura di Kucka mette a sedere Candreva e la infila lì dove il portiere nerazzurro non può arrivare,  al 15’ è 1-0 Parma

Nel primo tempo continuano le difficoltà per l’Inter che fatica a imporre il suo gioco e che rischia più volte di subire il secondo gol ma che viene graziata da un impreciso Cornelius.

Il secondo tempo è scandito dalle ripartenze dei crociati e dai tentativi imprecisi dei nerazzurri fino quasi al termine.

All’ottantaquattresimo però, su calcio d’angolo di YoungLautaro Martinez colpisce di testa e De Vrij aggiusta in rete, 1-1. 

Prima della ripresa del gioco dopo il pareggio, il Parma protesta in modo veemente per una presunta spinta, costringendo l’arbitro Giacomelli ad estrarre il rosso ai danni di Kucka.

All’87’ l’Inter riesce a sfondare di nuovo e a trovare il 2-1 , Moses, largo sulla fascia destra, viene servito, dopo essere arrivato sul fondo sterza, e col sinistro mette una palla precisa sulla testa del subentrato Bastoni.

L’Inter espugna a fatica il Tardini e torna alla vittoria dopo il mezzo passo falso col Sassuolo.


Alessandro Gattulli