Connettiti con noi

calciomercato

Calciomercato, Juventus divisa tra Ronaldo e Locatelli

Pubblicata

su

Euro2020 ci sta regalando moltissime emozioni. La kermesse europea ha messo in risalto moltissimi
giocatori che potrebbero rendersi protagonisti nella prossima sessione di mercato, magari con club italiani pronti ad avanzare qualche offerta.

Giannichedda, ex centrocampista di Lazio e Juventus e attuale tecnico della rappresentativa di Serie D, ha individuato due talenti che potrebbero infiammare il calcio mercato: Ilya Zabarnyi, difensore centrale classe 2002 dell’Ucraina; Breel-Donald Embolo, classe 97, attaccante della
Svizzera e del Borussia Moenchengladbach.


Inoltre, la competizione itinerante gestita dalla UEFA, ha regalato dei verdetti inaspettati, come
l’eliminazione della Francia per mano della Svizzera e della Germania, sconfitta 2-0 dall’Inghilterra nel finale del secondo tempo. Due big fuori nella prima fase a eliminazione diretta, alle quali va aggiunto il Portogallo di Cristiano Ronaldo, sconfitto dal Belgio di Lukaku. Proprio il fenomenale CR7 è al centro del mercato bianconero.

Questo perché il lusitano ancora non ha deciso il suo futuro, anche se molte indiscrezioni
parlano di un suo possibile addio alla Juventus. Il suo agente, il famoso Jorge Mendes, e i dirigenti della
Vecchia Signora, stanno facendo sbollire la rabbia del numero 7, ancora deluso per la cocente eliminazione.


Certamente una stagione non facile per il capitano del Portogallo, rimasto deluso dall’eliminazione in
Champions League e per la mancata vittoria dello scudetto, alle quali va aggiunta anche la sconfitta a
Euro2020.
Ronaldo ha molti dubbi sul fatto di giocare ancora un anno alla Juventus. Ora che l’Europeo è finito, per lui, è arrivato il momento della verità e c’è chi giura, nei corridoi del mercato, che la tentazione Paris Saint Germain è forte. Non solo per il blasone del club, ma anche per la possibilità di vincere tutto in Francia, campionato in cui non ha mai giocato. Defilato, inoltre, ci sarebbe il Manchester United, che potrebbe offrire alla Juventus lo scambio con Paul Pogba. Ad Old Trafford, però, non sono così convinti della portata finanziaria dell’affare. Ronaldo costa 28,8 milioni di euro di cartellino. Questa è la cifra che chiede la Juventus per difendere il suo valore a libro e non segnare una minusvalenza. Se questo problema si può superare con uno scambio, magari con Pogba, resta l’ingaggio. Attualmente CR7 percepisce 30 milioni netti, circa 58,5 lordi. La tassazione inglese non è troppo differente da quella italiana e comporterebbe per lo United una spesa di 120 milioni lordi in due anni. Cifre folli per un giocatore che si avvicina ai 37 anni.


Mentre si aspetta la decisione del portoghese, la Juventus continua l’affare Manuel Locatelli con il Sassuolo.
A meno di intoppi, la trattativa dovrebbe andare in porto, complice anche i buoni rapporti tra i due club. Il giocatore ha stupito molto in questo Europeo, così che negli ultimi giorni alla dirigenza neroverde sono arrivate anche delle chiamate da parte di Arsenal, Borussia Dortmund e non solo. Base d’asta di 40 milioni di euro e Carnevali non vuole contropartite. La Juve resta in pole position, ma dovrà sbrigarsi a chiudere
l’affare per non farsi beffare sul traguardo.

Continua A Leggere

calciomercato

Milan: ecco i reparti dove urge intervenire

Pubblicata

su

Sassuolo Milan i rossoneri confermano il primato.

Il Milan è in una fase molto delicata della stagione, ovvero quella della programmazione. Sono diverse le operazioni che si devono concludere dopo gli addii pesanti di due pedine fondamentali, ovvero Donnarumma e Calhanoglu. In entrambi i casi va portata avanti una operazione degna di nota, sia per ridare fiducia ai tifosi, sia per garantire una rosa ampia visti gli impegni.

Difatti sono necessari almeno un centrocampista, un attaccante di riserva e due terzini. Nel corso di questa settimana si è riusciti a blindare due giocatori che potrebbero essere determinanti per il futuro rossonero, ovvero Tonali e Calabria. I due giovani hanno prolungato il loro contratto fino al 2025: il centrocampista ha addirittura portato avanti una riduzione dell’ingaggio di circa 400 mila euro. Intanto si sta cercando di concludere anche positivamente il rinnovo di Kessie: l’ivoriano, che è in scadenza il prossimo anno, potrebbe rinnovare e rientrare al centro del progetto di Pioli. Sono diverse le notizie sul Milan che stanno girando in rete e sui vari media attualmente circa il prossimo mercato.

Tanti nomi in circolazione

Se si è certi che Donnarumma sia stato sostituito da Maignan, restano da capire alcune situazioni in mezzo al campo. Come detto, l’addio di Calhanoglu ha lasciato un bel vuoto che andrà colmato con un colpo adeguato. Si sono fatti i nomi di Sabitzer, Ceballos, Ziyech e soprattutto Isco. Sullo spagnolo in forza al Real Madrid c’era tanto entusiasmo, ma appare difficile che si possa concludere un affare del genere, visto che il giocatore richiede almeno 9 milioni di ingaggio annui. Arriverà, però, Giroud.

L’attaccante ex Chelsea è un’ottima alternativa a Ibrahimovic, ma ha già dimostrato di essere capace di essere decisivo anche in gare molto importanti. Si sta facendo anche largo l’ipotesi legata a Damsgaard. Il giovane in forza alla Sampdoria è molto apprezzato da Pioli e ha già dimostrato gran parte delle sue potenzialità durante l’Europeo. Sarebbe il trequartista che forse, anche in prospettiva, può essere più adeguato alle esigenze rossonere.

Occhio anche alla difesa

Senza dubbio il Milan deve anche tener d’occhio la difesa. Questo reparto fa rafforzato adeguatamente, visto che ci saranno tante competizioni da affrontare. Confermati Tomori, Romagnoli e Kjaer, si pensa anche a Gabbia e Kalulu, mentre resta da comprendere che fine farà Caldara. Dopo il mancato riscatto dell’Atalanta, il difensore è rientrato in rossonero e deve capire effettivamente quale sarà il suo futuro. La sua cessione appare difficile, anche se non è da escludere che si possa pensare ad un’alternativa in prestito con diritto di riscatto. Ricordiamo che è arrivato dalla Juventus nel 2018 per 35 milioni di euro: oggi come oggi pesa a bilancio per 14 milioni ancora ed è necessario per la società evitare una minusvalenza.

Come detto, confermato anche Calabria, e ovviamente Theo Hernandez. Resta da capire quali possano essere le alternative valide: Dalot difficilmente rimarrà in rossonero, mentre Pezzella del Parma sta diventando sempre più un papabile indiziato. Anche Odriozola piace molto alla dirigenza rossonera. Infine, sempre tornando al centrocampo, va detto che non verrà riscattato Meité e ciò potrebbe essere decisivo per quanto riguarda la situazione Bakayoko.

Continua A Leggere

calciomercato

Calciomercato: Ecco la top 11 dei giocatori in scadenza.

Pubblicata

su

Come ogni anno i “parametri zero“, ovvero i calciatori in scadenza di contratto, possono rappresentare una grande occasione per le squadre che in questo modo possono ingaggiare i giocatori senza dover trattare con nessun club; guardiamo insieme gli 11 giocatori in scadenza nel 2021 più interessanti.

11- Florian Thauvin

Il primo della nostra lista è Florian Thauvin. Il futuro del Marsigliese è al momento molto incerto ma l’ala francese potrebbe far comodo a molte squadre; grande rapidità, ottimo dribbling e freddezza sotto porta fanno di Thauvin un giocatore estremamente affidabile. Sulle sue tracce c’è il Milan da diverso tempo anche se non è da escludere un rinnovo con l’OM per continuare a incantare il Velodrome.

10- Jerome Boateng

Le 33 candeline da spegnere a settembre non lo rendono più un giocatore su cui puntare per il futuro, ma il suo nome potrebbe essere ideale per puntellare un reparto e far crescere dei giovani al suo fianco. Boateng non sarà più quello di una volta ma la sua bacheca parla per lui, e in questo momento diverse squadre hanno grandi amnesie difensive.

9- Henrikh Mkhitaryan

Al 9 posto troviamo l’armeno giallorosso, autore di una stagione fino a questo momento da incorniciare. Anima e cuore della Roma Mkhitaryan potrebbe decidere di continuare la sua carriera sotto il Colosseo, anche se le sirene estere lo chiamano.

8-Hakan Çalhanoğlu

Dopo un 2020 da protagonista Çalhanoglu ha puntato in alto per il suo rinnovo di contratto in rossonero, non ricevendo però dall’altra parte esito positivo. Al momento sembra tutto in stallo anche se ogni giorno che passa il turco sembra sempre più lontano da Milano, magari per accasarsi alla Juventus.

7- Luka Modrić

Il Real Madrid ha tanti giocatori in scadenza alla fine del prossimo giugno e tra questi c’è uno dei centrocampisti migliori degli ultimi 10 anni. Luka Modric, nonostante i suoi 36 anni da compiere, potrebbe rivelarsi un giocatore utilissimo alla causa di tutti i top club dato che il suo tocco e la sua visione di gioco non invecchieranno a breve.

6- Sergio Ramos

Rimanendo in casa Merengues l’altro grosso nome che non sembra intenzionato a rinnovare è quello di Sergio Ramos. Il capitano considera chiusa la sua esperienza madrilena e vorrebbe cercare fortune altrove, magari in Premier, più precisamente a Manchester, sponda Red Devils.

5- Sergio Agüero

Anche per il Kun Agüero sembra arrivato il momento del cambio di casacca; l’argentino e i Citizens non sono mai stati così distanti e il divorzio a fine stagione è già scritto. Alla finestra c’è la Juventus che guarda interessata, anche se non è da escludere un ritorno nella madre patria Albiceleste.

4- David Alaba

Torniamo in terra Bavarese e torniamo nel reparto arretrato. Possiamo considerare conclusa l’esperienza in Germania di David Alaba che, dopo tanti anni e successi è pronto a cambiare casacca. L’Austriaco non ha bisogno di grandi presentazioni e la sua estrema duttilità nel rettangolo di gioco lo rende un profilo estremamente interessante. Su di lui ci puntano forte Real e Barcellona, sullo sfondo ci sono anche Juventus e Liverpool che però hanno altri obbiettivi in questo momento.

3- Georgino Wijnaldum

Dopo la conquista dei trofei sotto la guida di Klöpp Wijnaldum sembra intenzionato a cambiare aria, e a non rinnovare con i Reds. L’olandese è un centrocampista moderno che abbina alla perfezione qualità e quantità, ideale per ogni sistema di gioco. Fino a poco fa il Barcellona sembrava interessato anche se pare abbia virato su altri profili; al momento sembra un duello a due tra Juventus e Inter per accaparrarsi questa mezz’ala che farebbe fare un bel salto di qualità a entrambe le squadre.

2- Gianluigi Donnarumma

La telenovela in stile Beautifaul tra il Milan e Donnarumma non sembra affatto alle puntate finali. Troppa distanza ad oggi tra domanda e offerta e il PSG pronto ad inserirsi strappando un assegno record al giovane portiere italiano che sembra lontano da Milano.

1- Lionel Messi

Dulcis in fundo ovviamente Leo Messi. Il giocatore che si è diviso con CR7 i palloni d’oro degli ultimi 15 anni potrebbe voler interrompere il matrimonio con i Blaugrana per ritrovare Pep Guardiola al City. Nel caso dovesse succedere si parlerebbe di cifre astronomiche che forse in periodo di covid nemmeno i proprietari del club di Manchester possono permettersi. Potrebbe significare la fine di un’era in caso di addio, o di ultimo assalto alla Champions in caso di permanenza in Catalogna.

Ricapitolando mettendo insieme questi 11 ci ritroveremmo con 3-4-1-2 iper offensivo schierato così: Donnarumma; Boateng, Ramos, Alaba; Thauvin, Modric, Wijnaldum, Çalhanoglu; Mkhitaryan; Messi, Aguero.

Le occasioni sono tante, vedremo chi saranno le più abili a sfruttarle e se daranno i frutti sperati!

Continua A Leggere

calciomercato

Calciomercato: ecco un nome per ogni squadra

Pubblicata

su

Da pochi giorni è iniziata la sessione invernale di calciomercato, noi abbiamo deciso di analizzare tutte le squadre di Serie A e provare a consigliare un acquisto per ogni team.

Atalanta

Questo acquisto è impossibile che avvenga in questa sessione di mercato, ma potrebbe essere interessante in estate. Jeremie Boga incarna l’identikit perfetto per la squadra di Gasperini, e potrebbe essere l’erede naturale del Papu Gomez, ormai lontanissimo dall’Atalanta. La concorrenza è feroce, Napoli in prima fila, ma Percassi potrebbe convincere il Sassuolo anche con contropartite.

Benevento

Il Benevento è in una situazione piuttosto agiata per essere una neo-promossa, soprattutto per il mercato svolto dalla società campana, il cui organico è (anche se non lo direste) nettamente migliore delle altre due promosse. Asamoah può essere un innesto molto interessante per Super Pippo, l’esperienza del pluri-campione d’Italia sarebbe una pedina in più per il Benevento. Inoltre, il ghanese è svincolato.

Bologna

L’ufficialità è arrivata nelle scorse ore. Al Bologna serviva un difensore centrale da affiancare a Danilo, anche per far rifiatare il brasiliano che ormai ha anche una certa età, e ha torvato quel difensore in Soumaro. Il centrale fece un’ottima seconda parte di stagione col Genoa, è un’innesto senz’altro interessante per Mijahilovic.

Cagliari

Contro la Fiorentina, il Cagliari è stata costretta a schierarsi con Pisacane terzino. Onde ad evitare rivolte nel territorio sardo, pensiamo che un innesto a sinistra può essere l’ideale per Di Francesco. Pezzella (Giuseppe) nel Parma non sta trovando spazio, e Cagliari potrebbe essere una meta gradita.

Crotone

Ultimo in classifica, la rosa del Crotone fa da specchio alla posizione in classifica. Il reparto difensivo, considerato il modulo a 3 centali di Stroppa, potrebbe essere arricchito con Juan Jesus. Basso costo e basso ingaggio, e a Roma il campo non lo vede neanche col binocolo.

Fiorentina

Milik è sul taccuino di almeno 4 squadre di Serie A e su quello di molte altre estere; i viola sembrano i più determinati a finalizzare l’acquisto poiché necessitano come il pane di un’attaccante. Il polacco garantirebbe alla Fiorentina almeno 15 gol e farebbe fare il salto di qualità tanto desiderato da Commisso.

Genoa

Da quando si è riseduto sulla panchina rossoblu Ballardini è riuscito ad invertire il trend e l’esperienza dell’ex Sokratis potrebbe comodissimo al Genoa. L’ostacolo è ovviamente l’ingaggio ma il greco all’Arsenal non trova spazio e i londinesi potrebbero concedere un prestito gratuito.

Hellas Verona

Gli scaligeri continuano a stupire e questo potrebbe spingere il presidente gialloblu ad intervenire sul mercato e a regalare a Juric la tanto desiderata punta. Il nome è quello di Kouamè, già allenato dal croato e chiuso da Vlahovic a Firenze.

Inter

Eder è molto più di una suggestione per l’Inter. Conte lo conosce benissimo e ne ha apprezzato le sue qualità all’europeo del 2016. In nerazzurro fino al 2018, l’oriundo ha lasciato un bel ricordo ai tifosi e potrebbe essere il profilo ideale per completare il reparto offensivo.

Juventus

Un altro protagonista di Euro 2016 che potrebbe tornare nel bel paese è Pellè. Il discorso è simile a quello di Eder, il campionato cinese non può più garantire contratti multimilionari e l’esperienza alla Juve potrebbe far gola al 35enne.

Lazio

I biancocelesti hanno evidenti carenze in difesa, Radu ha 34 anni, Luiz Felipe sembra troppo acerbo e Patric non offre alcuna garanzia. Quello di Izzo potrebbe essere il nome buono e diventerebbe una risorsa fondamentale nella linea a 3 di Inzaghi.

Milan

Nonostante il campionato impressionante i rossoneri hanno bisogno di intervenire sul mercato e di cercare un vice-Ibra. Lo svedese quando gioca sposta gli equilibri ma offre poche garanzie dal punto di vista fisico e un sostituto all’altezza farebbe fare un ulteriore salto di qualità al Milan. Più volte è stato fatto il nome di Scamacca, ora al Genoa in prestito dal Sassuolo, che non faticherebbe ad inserirsi negli schemi di Pioli.

Napoli

Il Napoli di Gattuso ha ottimi interpreti ma pecca sui terzini. Mario Rui e Hysaj probabilmente non sono all’altezza di una maglia da titolare e il loro posto potrebbe prenderlo Emerson Palmieri. L’ex Roma, ora in forza al Chelsea, è stato più volte accostato all’Inter che però non ha mai affondato il colpo. Con un terzino del livello di Emerson gli azzurri farebbero un ulteriore salto di qualità.

Parma

Con Cornelius ed Inglese che non segnano manco con le mani, al Parma serve un 9, ed il Pavoloso a nostro parere può essere una buona scelta per D’Aversa.

Roma

Il discorso per la Roma è simile a quello fatto per il Napoli; i giallorossi sono molto competitivi in ogni reparto salvo che in porta. Mirante è stato acquistato per fare la riserva ma le continue indecisioni di Pau Lopez hanno cambiato le gerarchie. In rotta con Torino c’è Sirigu che porterebbe tanta esperienza alla retroguardia di Fonseca.

Sampdoria

Il giovane talento della Juventus si è messo in mostra vista l’assenza perpetua di Alex Sandro, ma ora le voci di un possibile ritorno anticipato di Pellegrini potrebbero spingerlo a cercare una squadra dove arrivare in prestito almeno fino a fine stagione. La Samp potrebbe approfittarne, servendosi di Frabotta sia come terzino, da alternare ad Augello, sia come esterno di centrocampo a 4.

Sassuolo

Un altro giocatore che sembra in uscita dai granata è Nkoulou, che potrebbe essere una buona occasione per il Sassuolo di De Zerbi e si ritaglierebbe un buon minutaggio nella difesa neroverde.

Spezia

Dopo i pochissimi minuti con Napoli Rrhamani potrebbe valutare di trasferirsi per questi 6 mesi in Liguria dove sarebbe titolare nella squadra di Italiano e alimenterebbe le speranze salvezza della neopromossa.

Torino

I limiti in mezzo al campo dei granata sono evidenti e Duncan, in uscita dalla Fiorentina, potrebbe essere il centrocampista tanto desiderato da Giampaolo.

Udinese

Continua il campionato tranquillo dei friulani che potrebbero comprare Pinamonti, e cercare di valorizzare l’ennesimo giovane che, al momento, non ha spazio nell’Inter.

Continua A Leggere

Post In Tendenza