Connettiti con noi

Bundesliga

BundesBreak: Bayern all’ultimo respiro e K.O. Borussia.

Alessandro Gattulli

Pubblicata

su

Il Bayern Monaco si riprende la vetta della classifica, il Borussia va ancora in down e il Lipsia si ferma sul pareggio.

IL BIG MATCH

Era solo questione di tempo per rivedere i bavaresi in vetta alla classifica a dettare il passo e gli uomini di Flick hanno sfruttato lo scontro diretto per concretizzare il sorpasso. Il Bayern Monaco passa in svantaggio contro il Leverkusen dopo pochi minuti con il gol dell’ex Roma Schick. Sul finire di primo tempo si accende Lewandowski che trova il pareggio e all’ultimo secondo della partita completa la rimonta per il 2-1 finale e il primo posto in classifica.

DI MALE IN PEGGIO

La faccia di Raman qua sopra è perfettamente riassuntiva della stagione dello Schalke 04. 0 vittorie, differenza reti di -28 e nessun segno di miglioramento. Lo Schalke anche questa settimana ha incassato una sconfitta davvero molto pesante nello scontro diretto contro l’Arminia Bielefeld che l’ha spuntata per 1-0. La squadra di Gelsenrkinchen quest’anno sembra condannata alla retrocessione dopo che, fino a pochi anni fa, competeva regolarmente in Champions League.

DEUS EX MACHINA

Sembrava dovesse finire con un noioso 0-0 la partita tra Werder Brema e Magonza ma il giovane Dinkci l’ha risolta all’ultimo istante, conquistando i 3 punti per i biancoverdi. Attaccante di professione, classe 2001, è subentrato all’85’ e dopo 5 minuti ha trovato il gol decisivo per sbloccare una partita complicatissima. Mister Kohfeldt a fine partita ha abbracciato entusiasta il giovane centravanti, ed è consapevole di aver trovato una nuova risorsa.

MALE MALE

L’Union Berlino fa il colpaccio contro il Dortmund e ora sogna l’Europa. I gialloneri hanno affidato la panchina a Terzic fino a fine stagione ma questo cambio, per ora, non sembra dare i frutti sperati. Il Borussia, nonostante sia costellato di talenti, si è dovuto arrendere sotto i colpi di un ottimo Union che passa in vantaggio due volte con Awoniyi e Friedrich, intervallate dal gol di Moukoko.

ENFANT PRODIGE

Qualche settimana fa avevamo parlato del suo esordio e dei suoi numeri da record nelle giovanili, oggi ci ritroviamo per parlare di un altro grande traguardo per il giovane giallonero. Youssoufa Moukoko infatti nella giornata di venerdì ha trovato la sua prima rete in Bundesliga. Nativo del Camerun ma con cittadinanza tedesca, Youssoufa, lanciato in profondità, ha bucato il portiere dell’Union con un gran sinistro. Purtroppo per lui la giornata è dolce e amara dato che il suo gol non è bastato ad evitare la sconfitta del Dortmund. Tutti ci auguriamo che sia il primo di una lunga serie per un ragazzo che ha compiuto 16 anni da appena un mese.

Il Bayern si la vetta nello scontro diretto e ringrazia il Lipsia che si ferma sullo 0-0 contro il Colonia; continua il periodo horror di Magonza e Schalke, rispettivamente penultima e ultima e con le speranze salvezza ridotte all’osso.

Link utili: classifica, tutte le partite.

Continua A Leggere

Bundesliga

BundesBreak: Il Bayern floppa e l’Eintracht vola.

Alessandro Gattulli

Pubblicata

su

Il Bayern Monaco si ferma ancora, questa volta per mano dell’Eintracht Francoforte, il Lipsia non ci pensa 2 volte e sfrutta lo scivolone per accorciare in classifica.

IL POKER

Il Borussia non fa cilecca e senza pietà piega lo Schalke 04 nel derby della Rurh. Haaland ne fa in un 4-0 senza storia alla Veltins Arena e lo Schalke sempre più vicino alla retrocessione, i 9 punti dalla zona salvezza sembrano davvero troppi per questo organico che alla fine di questa stagione probabilmente farà le valigie per trasferirsi nella categoria cadetta tedesca. Dall’altra parte i gialloneri si prendono 3 punti importanti, ma per la zona Champions ci vuole continuità, la vera pecca del Borussia.

EUROPA A VISTA

Il Wolfsburg non si ferma e rifila un secco 3-0 all’Arminia. Steffen chiude la pratica in 45 minuti con una doppietta e tiene i suoi ancorati al terzo posto, valido per la qualificazione in Champions League, un ritorno in europa che i tifosi dei lupi attendono da tantissimo tempo.

LORO CI CREDONO

Il Bayern cade e loro, questa volta, ne approfittano. 3-0 secco a casa dell’Herta Berlino nel segno di Sabitzer, gol e assist per lui, e primo posto a soli 2 punti di distanza. Nagelsmann e i suoi ci credono anche se la corazzata bavarese detta legge da 10 anni in campionato.

I PIÙ IN FORMA

Il Bayern Monaco stacca la spina per 30 minuti e l’Eintracht ne approfitta per portarsi sul 2-0. Il solito Lewandowski accorcia le distanze dopo i gol Damada e Younes ma è troppo poco per trovare il pareggio e la partita si chiude sul 2-1. A Francoforte sul Meno possono festeggiare e sognare la Champions perché in questo inizio di 2021 sono implacabili. I Bavaresi ancora una volta non vincono e vedono le inseguitrici avvicinarsi a loro.

Per oggi è tutti, di seguito i link utili. Tutti i risultati, classifica.

Continua A Leggere

Bundesliga

BundesBreak: Bayern a valanga, il Lipsia è ai saluti?

Alessandro Gattulli

Pubblicata

su

Il Bayern dimostra ancora una volta il suo spirito vincente e le inseguitrici non riescono a reggere la pressione; tanti movimenti anche nella zona retrocessione, questo e molto altro in BundesBreak.

E CHI LI FERMA PIÙ

4-0 senza storia tra Bayern Monaco e Schalke 04; i bavaresi si presentano alla Veltins Arena e passeggiano sui cadaveri dello Schalke. Müller due volte, Lewandowski e Alaba trovano le reti di una partita mai stata in discussione. La capolista prende altro vantaggio sulle inseguitrici, con questo passo, il titolo arriverà con diverse giornate di anticipo. Dall’altre parte la situazione dello Schalke peggiora sempre di più dopo ogni partita, con la distanza dalla zona salvezza a 8 punti.

L’ESONERO

Salta un’altra panchina in Germania, precisamente a Berlino, sponda Herta. Costa la panchina a Bruno Labbadia la sconfitta per 4-1 contro il Werder Brema; la squadra della capitale era partita bene a inizio stagione con un Piatek in grande spolvero, ma ultimamente i risultati sono stati spesso deludenti e hanno spinto la dirigenza ad assegnare la panchina a Pal Dardai, già allenatore dell’Herta dal 2015 al 2019.

SI È ROTTO QUALCOSA?

Sabato è arrivata una sconfitta inaspettata per il Lipsia che è stato sconfitto dal Mainz penultimo della classe. Prima dell’inizio il pronostico era scontato e tutti erano convinti che i tori avrebbero vinto agilmente ma così non è stato. Il Lipsia va avanti con Adams, Niakhatè risponde, Halstenberg segna, per il nuovo vantaggio degli ospiti prima dei gol di Niakhatè e Leandro Martins, che fissano il risultato sul 2-2 per i padroni di casa. Colpaccio per il Mainz che trova 3 punti fondamentali e insperati, dall’altra parte il Lipsia si mangia le mani e sembra non essere in grado di reggere la pressione per essere l’antagonista del Bayern.

DI MALE IN PEGGIO

Nico Elvedi (foto sopra) è stato protagonista assoluto con una doppietta nella vittoria del Mönchengladbach sul Dortmund. Il difensore bianconero prima porta in vantaggio i suoi e poi trova il 2-2 dopo la doppietta di Haaland; nel secondo tempo Bensebaini e il figlio d’arte Thuram fissano il risultato sul 4-2, che manda in crisi i gialloneri. Altra sconfitta pesante per il Borussia Dortmund che, nonostante l’esonero di Favre, sta faticando tantissimo.

L’UOMO DELLA SETTIMANA

Molti si ricorderanno di Andrè Silva, strapagato dal Milan qualche estate fa e totalmente impalpabile sotto la madonnina; il portoghese ora ha cambiato totalmente registro ed è l’uomo simbolo dell’Eintracht Francoforte che, anche con l’innesto di Jovic, sembra aver trovato la strada giusta. L’ex rossonero fa doppietta ed è il migliore in campo nel 5-1 dei suoi contro un’Arminia Bielefeld mai in partita. Sesto posto in classifica per i biancorossi che ora sognano l’europa.

È tutto per la diciottesima giornata di Bundesliga, qui classifica e tutti i risultati.

Continua A Leggere

Bundesliga

BundesBreak:Jovic is back!

Alessandro Gattulli

Pubblicata

su

Il calciomercato ha portato buone notizie a Francoforte, il Bayern scappa via grazie ai pareggi di Lipsia e Borussia Dortmund.

A VOLTE RITORNANO

Luka Jovic è tornano in biancorosso e non ha fatto attendere i tifosi dell’Eintracht. Arrivato in settimana dal Real Madrid in prestito, l’attaccante serbo è entrato nel secondo tempo nella partita contro lo Schalke sul risultato di 1-1 e ha svoltato il match con una doppietta. L’ex madrileno era sbocciato a Francoforte ma ha deluso le aspettative in casacca blanca. Ora Luka è di nuovo a casa e tutti sperano che possa tornare quello che aveva impressionato l’intera europa.

DONT STOP IT NOW!

L’Union Berlino non smette mai di stupire. La partita, con sapore europeo, contro il Bayer Leverkusen sembrava destinato allo 0-0 ma, all’88, con le aspirine sbilanciate in avanti ci ha pensato Teuchert a concludere un contropiede fulminante e a regalare i 3 punti alla squadra della capitale. L’Union non vuole fermarsi e la missione europa è sempre più fattibile.

L’ALTALENA CONTINUA

Il Borussia Dortmund non convince e fatica a trovare continuità. Questa settimana i gialloneri sono stati fermati dall’ultima della classe sull’1-1. Otzunali ha portato in vantaggio il Magonza e Meunier l’ha pareggiata per il Borussia. Troppo poco 1 misero punto contro l’ultima della classe per una squadra che era partita per lottare per il titolo.

ADDIO TITOLO?

Altro pareggio per il Lipsia che viene fermato sul 2-2 dal Wolfsburg. La sblocca Mukiele ma Weghorst e Steffen portano in vantaggio i lupi, nel secondo Orban trova il gol del definitivo pareggio. Il Lipsia ritorna a casa con un solo punto in tasca e due punti persi sul Bayern Monaco

GIÀ IN FUGA?

Il Bayern Monaco vince contro il Friburgo e stacca le rivali. Il solito Lewandowski la sblocca e Müller riporta in vantaggio i bavaresi. La banda Flick vola e si porta a +4 sul Lipsia, i conti scudetto sono già fatti?

Finisce qui la nostra analisi della Bundesliga, di seguito i link utili: classifica, tutte le partite.

Continua A Leggere

Post In Tendenza